SITO ANARCOLIBERALE A CURA DI DOMENICO LETIZIA. Laboratorio per un Neo-Anarchismo Analitico che sia Liberoscambista, Volontarista, Possibilista e Panarchico con lo sguardo verso i valori del Liberalismo Classico, del Neo-mutualismo e dell'Agorismo. Un laboratorio che sperimenti forme di gestione solidali, di mercato dencentralizzato e di autogestione attraverso l'arma della non-violenza e lo sciopero fiscale, insomma: Disobbedienza Civile

banner campagna un futuro senza atomiche

The Neolibertarian Network Diventa anche tu Ambasciatore Telethon Italian Blogs for Darfur AIT - Associazione italiana transumanisti
AnarchicA
No TAV

lunedì 10 novembre 2008

USA: Risultato dei libertarian


I risultati definitivi delle elezioni USA segnano la conferma dello schema bipartitico democratico-repubblicano. Bob Barr per il Libertarian Party non è riuscito ad andare oltre lo 0,4%(quarto risultato di sempre ed il migliore della decade)con circa 490.000 voti’. E’ andata molto meglio ai candidati libertari al Congresso ed alle assemblee statali :spesso e volentieri è stata raggiunta e superata la soglia del 2-3% con punte di oltre il 10.
Per quanto riguarda gli altri presidenziabili d’area, Charles Jay (Boston Tea Party) ha ottenuto circa 2.300 voti nei 3 stati in cui compariva in ballottaggio,Tom Steve (Objectivist Party) raccoglie pocopiù di 1.000 voti tra Colorado e Florida. Infine Ron Paul,presente nel Montana ed in Luisiana ha ottenuto 19.000 consensi,superando di poco il 2% nel primo stato e classificandosi terzo alle spalle dei due principali contenders.
Tempi duri, insomma, per i libertari d’oltreoceano…ma anche certi numeri, così piccoli dinanzi ai milioni di elettori statunitensi, sono testimoni di una realtà che pur fra mille problemi e divisioni interne, è viva, vegeta e pronta a dar battaglia…proprio come il Movimento Libertario da questa parte dell’Atlantico.

5 commenti:

Andrev91 ha detto...

Davvero un bel blog, complimenti!

Questo è il mio:
andrev91-sportblog.blogspot.com

Ti aspetto con i commenti!

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Domenico, ho fatto il test, con m mi dà la vicinanza con PD, PS,poi SA mentre lontano da destra, lega, pdl, udc, bellissimo test lo voglio pubblicizzare anche su facebook

Domenico Letizia ha detto...

a me il pd è tra gli ultimi partiti, sono lontano da tutti i partiti, quello più vicino e per il bene comune e poi il partito socialista.
un saluto,
ciao tiziano.

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Fatto il link Domenico e grazie ancora.

Anarchia Meccanica ha detto...

Ciao Domenico
Più che il trionfo dello schema bipartitico queste elezioni sono la conferma che gli States sono falsamente democratici ma piuttosto somigliano ad un regime propagandistico.
Leggi questo articolo (in inglese...):

http://berkeleycarroll.org/news/detail.asp?pageaction=ViewSinglePublic&LinkID=3614&ModuleID=183

"Il mio identikit politico è quello di un libertario, tollerante. Se poi anarchico l'hanno fatto diventare un termine orrendo... In realta' vuol dire solo che uno pensa di essere abbastanza civile da riuscire a governarsi per conto proprio, attribuendo agli altri, con fiducia, le stesse capacità" ( Fabrizio De André )