SITO ANARCOLIBERALE A CURA DI DOMENICO LETIZIA. Laboratorio per un Neo-Anarchismo Analitico che sia Liberoscambista, Volontarista, Possibilista e Panarchico con lo sguardo verso i valori del Liberalismo Classico, del Neo-mutualismo e dell'Agorismo. Un laboratorio che sperimenti forme di gestione solidali, di mercato dencentralizzato e di autogestione attraverso l'arma della non-violenza e lo sciopero fiscale, insomma: Disobbedienza Civile

banner campagna un futuro senza atomiche

The Neolibertarian Network Diventa anche tu Ambasciatore Telethon Italian Blogs for Darfur AIT - Associazione italiana transumanisti
AnarchicA
No TAV

giovedì 8 maggio 2008

Dichiarazione di Claudia Sterzi, segretaria dell'Associazione radicale Antiproibizionisti

Scrive sull'Unità Luigi Manconi,commentando la costituzione di una associazione radicale di antiproibizionisti a Chianciano: "Giova ricordare che l'antiproibizionismo italiano non è mai stato quello "liberista" di Milton Friedman bensì un movimento dotato di una forte base sociale e, direi etica."
Ringrazio molto per l'annuncio, ma aggiungo che altrettanto gioverà riconoscere che gli evidenti danni prodotti dal proibizionismo, danni sociali e danni economici, dimostrano come strategie fallimentari sul livello economico difficilmente possono avere effetti positivi sull'umanità; lo sviluppo economico non è obbligatoriamente in concorrenza con lo sviluppo sociale ed umano.
In Italia, mentre ancora oggi è arrestato e rinchiuso in carcere un coltivatore di dieci piante di canapa, l'antiproibizionismo produrrebbe una diminuzione sia dell' enorme giro di denaro, illecito e fuori controllo, che il proibizionismo sulle sostanze stupefacenti e sulla prostituzione muove, sia dei malefici effetti sociali che la clandestinità e la illegalità del fenomeno provocano.

4 commenti:

buccia ha detto...

hanno messo giovanardi come sottosegretario con delega speciale alla famiglia e alle droghe... come lo vedi???un passo avanti per l'antiproibizionismo????? riderei per non piangere

Domenico Letizia ha detto...

appunto che dire riderei per non piangere........ stiamo messi male!

Domenico Letizia ha detto...

appunto che dire riderei per non piangere........ stiamo messi male!

Domenico Letizia ha detto...

appunto che dire riderei per non piangere........ stiamo messi male!

"Il mio identikit politico è quello di un libertario, tollerante. Se poi anarchico l'hanno fatto diventare un termine orrendo... In realta' vuol dire solo che uno pensa di essere abbastanza civile da riuscire a governarsi per conto proprio, attribuendo agli altri, con fiducia, le stesse capacità" ( Fabrizio De André )